Chiesa di San Clemente a Padova

Padova

Chiesa di San Clemente a Padova

La piccola Chiesa di San Clemente a Padova, in Piazza dei Signori, è una delle più antiche chiese della Città del Santo; la prima notizia certa risale al 1190, mentre in un documento del 1221 viene definita “cappella” senza quindi importanti funzioni religiose; divenne chiesa parrocchiale nel 1308. La sua facciata venne realizzata durante un progetto di ristrutturazione che la Serenissima ideò per Piazza dei Signori alla fine del Cinquecento; questa facciata, attualmente, è composta da alcune lesene e da un grande timpano con le statue di S. Clemente, S. Giustina e S. Daniele. Sul lato, di innalza un campanile a vela neobarocco: sostituisce una torretta campanaria coperta da cupolino demolita nella seconda metà dell’Ottocento, posta sullo stesso luogo dell’attuale. L’interno, invece, è composto da un’unica navata con abside quadrata e altari laterali, due dei quali sono dedicati agli “orési” (orefici) e ai “casolini” (venditori di formaggio e di specialità casearie). La sua posizione tra le grandi piazze padovane ne determinò infatti – oltre alla funzione religiosa – anche a quella di centro e riferimento delle attività artigianali. Notevoli sono anche: la pala secentesca di Luca Ferrari, con l’immagine di San Clemente papa; una tela di Pietro Damini (XVII secolo), che rappresenta Gesù che consegna le chiavi a San Pietro; l’affresco della Madonna con il Bambino, attribuito a Jacopo Bellini (1450); la Predicazione del Battista di Luca Ferrari; un Cristo deposto nel sepolcro, opera di Guido Girello.

Info
Piazza dei Signori, Padova

  Article added to favorites