Vini dei Colli Euganei

Un piccolo territorio dai grandi vini.

Vini dei Colli Euganei

Camera di Commercio

“La vita è troppo breve per bere vini mediocri.”
W. Goethe

Nei Colli Euganei i vigneti degradano dolcemente sulle colline sino ai margini dei boschi: produrre vino è da sempre un’arte, sostenuta dalla natura favorevole, della morfologia delle vigne e dai fattori climatici. Qui la realtà naturale che si tramanda e la tecnologia avanzata che si rinnova di continuo, danno vita ai vini garantiti dal Consorzio Tutela dei Vini dei Colli Euganei. Tra i vini più rappresentativi troviamo il Serprino, il Colli Euganei Rosso, i bianchi a base di Moscato e il Fior d’Arancio nelle sue tre versioni: secco, spumante e passito. Proprio il Fior d’Arancio rappresenta la Docg dei Colli Euganei (conquistata nel 2010), la punta di diamante della produzione vinicola euganea.

Tra gli itinerari enogastronomici, segnaliamo la Strada del Vino dei Colli Euganei che riunisce più di 40 cantine con possibilità di effettuare visite guidate nei vigneti e sublimi degustazioni. Diversi percorsi da svolgere in autonomia a piedi, in bicicletta o in auto per scoprire il territorio dei Colli Euganei e i tesori che racchiude, con immancabili soste per degustare i vini e i prodotti della zona. Lungo la Strada del Vino Colli Euganei si passeggia tra i vigneti e si chiacchiera con i vignaioli per avere qualche informazione sulla vinificazione: accolti in cantina si scoprono i segreti della produzione vinicola per poi dedicarsi all’assaggio riscoprendo nel bicchiere i profumi e i sapori del vigneto. Un produttore introduce al mondo della degustazione del vino, la vista, l’olfatto, il gusto e l’abbinamento con il cibo…e qualche suggerimento per fare bella figura con gli amici. Vengono organizzate anche uscite guidate per conoscere più approfonditamente il territorio e le sue eccellenze enogastronomiche.

Un altro itinerario enogastronomico, poco distante dalla zona dei Colli Euganei, è lo Stradon del Vin Friularo: partendo da Padova e scendendo verso sud lungo la vecchia Strada Conselvana, attraverso Conselve fino a Bagnoli. Già apprezzato e celebrato da Ruzzante e Carlo Goldoni, il vino Friularo ha ottenuto una numerosa serie di medaglie e premi nazionali e internazionali a partire dal 20° secolo. Il vino Friularo si può gustare nelle due varietà “Classico” e “Riserva” ma anche “Vendemmia Tardiva” e “Passito”. Nasce nel vasto terreno coltivato di Bagnoli, attraversato da una fitta rete di corsi d’acqua, dai piccoli canali di scolo ai grandi fiumi (Brenta, Adige, Bacchiglione): il tutto costruisce un paesaggio unico caratterizzato dall’alternanza dei colori blu (dell’uva) e verde (delle viti).

I vini D.O.C. e D.O.C.G dei Colli Euganei:

La natura dei Colli Euganei fa da splendida cornice all’omonima Doc Colli Euganei e all’enoico gioiello di queste terre, la Docg Fior d’Arancio. Questa zona collinare, formatasi a seguito di differenti manifestazioni vulcaniche avvenute 35 milioni di anni fa, può fregiarsi di aver dato i natali ai primi bordolesi italiani. Nel 1870, infatti, a Lispida i Conti Corinaldi hanno messo a dimora i primi vigneti di Cabernet Sauvignon e Cabernet Franc in suolo italiano.

• COLLI EUGANEI BIANCO (DOC)
Vitigno: Uvaggio di Garganega, Serprina e Tocai in percentuali pressoché uguali, con piccole quantità di Pinot bianco, Riesling Italico, Pinello e Chardonnay.
Caratteristiche: colore giallo paglierino, profumo gradevole e delicato che ricorda il gelsomino, sapore secco o amabile, sapido, morbido, pieno, fine e delicato.
Abbinamenti consigliati: ottimo come “bicchiere” fuori pasto, si sposa felicemente con antipasti magri all’italiana, minestre, pesce in genere e formaggi a pasta fresca.
Temperatura di servizio: 10 gradi.

• COLLI EUGANEI CABERNET FRANC (DOC)
Vitigno: Cabernet Franc. Di origine francese, è presente sui Colli dal 1870, a Lispida. Può essere vinificato in purezza o in uvaggio al massimo del 10%, da aggiungere al Cabernet Sauvignon e/o al Merlot.
Caratteristiche: odore e sapore erbaceo ben persistente, colore rosso rubino intenso o rosso sangue; con l’invecchiamento assume riflessi granata.
Abbinamenti consigliati: sposa le carni di pollame nobile, la cacciagione, gli arrosti ed i formaggi stagionati. Invecchiato, prolunga il piacere della tavola, come vino da meditazione.
Temperatura di servizio: 18 gradi

• COLLI EUGANEI CABERNET SAUVIGNON (DOC)
Vitigno: Cabernet Sauvignon. Proviene dall’area francese della Gironda, ed è presente nel Veneto dall’Unità d’Italia. È uno dei gioielli dell’enologia mondiale.
Caratteristiche: colore rosso rubino intenso con riflessi violacei, tende invecchiando al granato. Profumo tipico e vinoso, leggermente erbaceo, con in giovinezza sfumature di lampone.
Invecchiando si affina, diventando più gentile e delicato.
Abbinamenti consigliati: è un classico vino tutto da pasto, sposa gli arrosti, il pollame, la cacciagione, i formaggi invecchiati ed a pasta dura.
Temperatura di servizio: 18 gradi.

• COLLI EUGANEI CHARDONNAY (DOC)
Vitigno: Chardonnay. Proviene dalla Francia e dà vita ad ottimi spumanti.
Caratteristiche: di buona gradazione e di acidità fissa abbastanza alta, fine, elegante, dal profumo delicato che ricorda la mela golden e i fiori di tuberosa.
Il sapore è composito, ma molto armonioso: ricorda il miele, l’acacia e la liquirizia.
È asciutto, snello ed invitante.
Abbinamenti consigliati: ottimo come aperitivo e fuori pasto, con gli antipasti di verdure o di pesce; con le minestre asciutte ed in brodo, i risotti alle erbe ed i piatti di pesce leggero.
Temperatura di servizio: 8 gradi.

• COLLI EUGANEI MANZONI BIANCO (DOC)
Vitigno: Manzoni Bianco. Vitigno autoctono della provincia di Treviso, nasce dall’incrocio tra Riesling Renano e Pinot Bianco.
Caratteristiche: il colore è di un giallo paglierino con luminosi riflessi verdognoli. All’olfatto colpisce complessità e ricchezza di essenze, spiccano sentori di peperone, di salvia e di ortica, arrotondati da sussurri di frutta esotica; al palato sfoggia una notevole struttura.
Abbinamenti consigliati: sia per bolliti misti di carne che per pesci come il branzino al forno con le verdure.
Temperatura di servizio: 10 gradi.

• COLLI EUGANEI MERLOT (DOC)
Vitigno: Merlot. Di origine francese, è stato importato dalla Gironda. Petìt-Laffite, uno studioso, attribuisce l’origine del nome al colore intenso delle piume del merlo, o anche alla particolare preferenza che il merlo ha per quest’uva.
Caratteristiche: ha colore rosso rubino più o meno carico, leggermente granato se invecchiato; il sapore è moderatamente secco o abboccato, il profumo gradevole, caratteristico: ricorda quello del mirtillo e del lampone.
Abbinamenti consigliati: arrosti in genere, di carni rosse e bianche, salumi, verdure saporite, carne in umido, cacciagione.
Temperatura di servizio: 18 gradi.

• COLLI EUGANEI MOSCATO (DOC)
Vitigno: Moscato bianco. È originario del bacino orientale del Mediterraneo e si è sviluppato in seguito soprattutto in Piemonte e nei Colli Euganei.
Caratteristiche: di colore giallo paglierino con riflessi dorati, è caratterizzato dall’inconfondibile sapore moscato, delicato e soave. Lo si può trovare nel tipo spumante o come vino tranquillo dal gusto dolce: aromatico e intenso.
Abbinamenti consigliati: si sorseggia ovunque a tutte le ore preferibilmente accompagnadolo con dolci secchi o biscotti.
Temperatura di servizio: 6 gradi.

• COLLI EUGANEI PINELLO (DOC)
Vitigno: Pinello. È un vitigno autoctono, da sempre utilizzato per il taglio del Bianco, mentre ora viene lavorato in purezza ottenendo pregevoli risultati. Si presta alla lavorazione dei frizzanti.
Caratteristiche: vino di colore giallo paglierino con riflessi verdognoli, profumo tipico intenso, caratteristico, sapore secco, acidulo, di buona persistenza.
Viene servito anche come frizzante.
Abbinamenti consigliati: vino da aperitivo, si accompagna a pesce, carni bianche e anche grasse; nella versione frizzante serve da tutto pasto ed a ogni ora.
Temperatura di servizio: 12 gradi.

• COLLI EUGANEI PINOT BIANCO (DOC)
Vitigno: Pinot Bianco. Vitigno di grande pregio dalle origini antichissime; deriva da una mutazione genetica del Pinot nero e trova nella collina e nei terreni asciutti il suo habitat.
Caratteristiche: il colore è bianco paglierino chiaro con riflessi verdognoli, il profumo fine e delicato di sottobosco. Ha retrogusto di mandorla amara, sapore vellutato, gradevolmente secco.
Abbinamenti consigliati: accompagna piatti di pesce in bianco o con salse delicate, le minestre asciutte ed in brodo.
Temperatura di servizio: 10 gradi.

• COLLI EUGANEI ROSSO (DOC)
Vitigno: Uvaggio di Merlot (due terzi circa), Cabernet Franc, Cabernet Sauvignon, Barbera e Raboso veronese.
Caratteristiche: il colore, rubino in gioventù, invecchiando acquista riflessi granata, fino a raggiungere il color mattone; il suo odore è gradevolmente vinoso, con profumo tipico, caratteristico, persistente, mentre il sapore è generoso, caldo, rotondo, sapido.
Abbinamenti consigliati: da giovane si sposa bene con minestre asciutte, bolliti umidi, arrosti di carni bianche e pollame, invecchiato accompagna selvaggina e cacciagione.
Temperatura di servizio: 18 gradi.

• COLLI EUGANEI SERPRINO (DOC)
Vitigno: Serprino.
Di origine incerta, è considerato sinonimo di Prosecco. Predilige i terreni di collina, dove viene ad acquistare notevoli caratteri di tipicità.
Caratteristiche: vino frizzante dal bel colore giallo paglierino, pallido e brillante, ha un profumo fresco e delicato con nette sensazioni di fruttato, mentre il sapore è allegro ed asciutto.
Abbinamenti consigliati: per la sua freschezza è il classico vino da fuori pasto, ideale anche come aperitivo. Si abbina agli antipasti magri, ed alle preparazioni leggere di pesce di mare e d’acqua dolce.
Temperatura di servizio: 6 gradi.

• COLLI EUGANEI FIOR D’ARANCIO SPUMANTE (DOCG)
Vitigno: Moscato giallo, della zona denominato Fior D’Arancio.
Caratteristiche: è uno spumante di colore giallo paglierino con riflessi dorati, dal profumo persistente, intenso, tipico dell’uva che ricorda i profumi citrini; il suo sapore è dolce ed equilibrato, piacevolmente aromatico. Lo si può trovare nella versione dolce o passito.
Abbinamenti consigliati: lo spumante si accompagna preferibilmente a dolci di pasta sfoglia, focacce e crostate di frutta; il passito preferisce la pasticceria secca ed i biscotti.
Temperatura di servizio: 6 gradi.

• COLLI EUGANEI FIOR D’ARANCIO SECCO (DOCG)
Vitigno: Moscato giallo, della zona denominato Fior D’Arancio.
Caratteristiche: All’olfatto ammalia con un’esplosione di essenze mediterranee, in bocca stupisce con un gusto asciutto e piacevolmente aromatico.
Abbinamenti consigliati: accompagna piatti primaverili, risotti alle erbette, carni bianche e crostacei.
Temperatura di servizio: 6 gradi.

• COLLI EUGANEI FIOR D’ARANCIO PASSITO (DOCG)
Vitigno: Moscato giallo, della zona denominato Fior D’Arancio. Un’antico vitigno giunto molti secoli fa tra i Colli Euganei, dopo un lungo viaggio dall’Oriente, forse dalla Siria e dalla Mesopotamia.
Caratteristiche: dal colore giallo solare con profondi riflessi dorati, sprigiona un intenso profumo di albicocche mature, di miele, di frutta candita e di spezie. Il sapore è dolce ed equilibrato, intensamente aromatico, persistente.
Abbinamenti consigliati: indimenticabile è ogni suo incontro con gli Zaleti (biscotti a base di farina di mais e uvetta). Si abbina anche a qualche formaggio erborinato e con tartine al foie gras.
Temperatura di servizio: 14 gradi.

• NOVELLO
Vitigno: uvaggio di Barbera, Cabernet, Merlot e Raboso. Il Novello è apparso in Italia sul finire degli anni Settanta e rappresenta oggi un importante settore dell’enologia veneta. Quello dei Colli Euganei è uno dei due Novelli D.O.C. del Veneto (con il Bardolino).
Caratteristiche: piacevole, fresco, allegro, ha un bel colore rosso rubino violaceo, fruttato non tannico, con aroma intenso e caratteristico.
Abbinamenti consigliati: tipico per i piatti autunnali a base di funghi, carni bianche e frutta secca.
Temperatura di servizio: 16 gradi.

  Article added to favorites