Museo Missionario Africano a Padova

Padova

Museo Missionario Africano a Padova

Il Museo Missionario Africano a Padova è nato negli anni 50 grazie all’opera dei frati Francescani Cappuccini che hanno portato in Italia – soprattutto dalle loro missioni in Angola dove evangelizzano dal 1645 – manufatti artigianali e di uso quotidiano, oltre ad oggetti di grande interesse artistico ed etnografico che rappresentano un valido strumento per conoscere usi e costumi, cultura e vita, valori e credenze religiose di alcuni gruppi africani di etnia bantu. Le statue, di dimensioni contenute, generalmente scolpite nel legno, rappresentano personaggi importanti per la vita religiosa e sociale della comunità. Tipico esempio è il kuku – “il pensatore” – un modello diffuso di statua rappresentante una persona anziana seduta con le braccia poggiate sulle ginocchia e le mani sul capo – un autentico capolavoro di bellezza, la cui armonia e simmetria comunica l’idea di perfezione e saggezza – che è diventato un po’ il simbolo stesso della cultura angolana. Altri tipi ricorrenti della statuaria africana sono “le maternità”, che celebrano l’importanza della donna fertile, i “feticci”, sculture magiche ricettacolo di spiriti o poteri impersonali, e i “bastoni di comando”, manufatti lignei intagliati che fungono da importanti attributi della potenza del capo. Parlando di maschere, poi, è importante tener presente che sono la via privilegiata per conoscere il codice morale e religioso degli africani. Secondo la tradizione, infatti, celando l’uomo che la indossa, la maschera rivela una realta’ che sta oltre l’uomo stesso: il mondo del soprannaturale e degli spiriti, spiriti che si evocano anche mediante i “feticci”, che contengono sostanze magiche – dette bonga – in grado di interferire con le vicende umane. Oltre a oggetti in legno o avorio, maschere, utensili, monili, il Museo Missionario Africano include una straordinaria collezione naturalistica di uccelli e animali imbalsamati, alcuni dei quali oggi in via di estinzione, e un’interessante esposizione di strumenti musicali africani: tamburi (ngoma), pianoforti tipici africani (kissanje), xilofoni (marimba) e strumenti a scuotimento (sakaias).

Info
Piazzale Santa Croce, Padova
Tel +39 049 8803466
Fax +39 049 8805526
venezia.missioni@fraticappuccini.it

  Article added to favorites