Al Torcio l’intuizione di Mamma Ludmilla è diventata una ricetta Top Secret

“Era il novembre del 1989 quando mio padre decise di rischiare e di avviare un ristorante”.

Al Torcio l’intuizione di Mamma Ludmilla è diventata una ricetta Top Secret.

“Era il novembre del 1989 quando mio padre decise di rischiare e di avviare un ristorante”.

Sono passati 31 anni e la trattoria “Al Torcio” è diventata una realtà. Lo spiega bene Devis, che ha 45 anni e che con sua madre Ludmilla e la sorella Lisa porta avanti l’eredità di papà Gerardo. La pasta fatta in casa come bigoli e fettuccine, i paccheri con il ragù e altri piatti tipici si accompagnano anche ad altre prelibatezze che sono frutto di “esperimenti” ben riusciti, come il pasticcio di cipolle, che si mangia solo al Torcio e la cui ricetta è top secret. Come spesso accade, questo piatto figlio della tradizione veneta, è figlio della generosità della terra:

“Un giorno non molto tempo fa – spiega Devis – ci siamo ritrovati con tante cipolle in casa, non le potevamo certo buttare, per questo mia madre si è inventata il pasticcio, lo abbiamo fatto assaggiare ai clienti ed è stato un successo, da quel giorno abbiamo deciso di continuare a proporlo”.

Il baccalà alla vicentina,  la carne alla brace e il pollo in salsa completano il menù di un ristorante che è ormai una colonna portante della tradizione di Vo’.

Info
Piazzale Giorgio Zattarin 40, Zovon di Vo’ (PD)
Tel +39 049 9941160
[email protected]
www.altorciotrattoria.com

www.visitvo.it

  Article added to favorites