Villa Ferrian a Zovon

Vo' Euganeo

Villa Ferrian a Zovon di Vo'

Villa Ferrian a Zovon di Vo’ fu costruita solida e possente attorno al XVIII secolo sul sedime di un edificio monastico all’interno del Parco Regionale dei Colli Euganei. La colombara, la stalla e l’abitazione del contadino, tutte poste all’interno della proprietà, non si presentano geometricamente organizzate nella tradizionale “forma” della villa veneta fanno ipotizzare che in origine Villa Ferrian fosse una antica casa-torre collegata al sistema difensivo dei castelli di Boccon e di Castelnuovo: la datazione del primo impianto è dunque ascrivibile al secolo XI.

L’interesse suscitato da Villa Ferrian viene certamente accresciuto dall’insieme dei fabbricati che ne racchiudono la corte: tre edifici destinati a residenza, uno un tempo utilizzato per il ricovero degli animali e la torre colombara. Particolare attrazione esprime il pozzo storico, un tempo utilizzato non solo dalle abitazioni che si affacciavano sul cortile ma anche da altri residenti della contrada. Singolari sono le bocche di attingimento dell’acqua: una, con la consueta forma di vera sovrastata dalla trave cui veniva sospesa la carrucola, l’altra utilizzabile dal piano della corte, l’altra, utilizzabile dal prato situato ai piedi del grosso muro di contenimento del terrapieno, costituita da un grazioso portale in pietra e mattoni che fora la canna del pozzo.

  Article added to favorites