Muvi – Museo del Vino Colli Euganei a Vo’ Euganeo

Vo' Euganeo

Muvi - Museo del Vino Colli Euganei a Vo' Euganeo

Il Muvi, Museo del Vino Colli Euganei a Vo’ Euganeo, ha aperto i battenti nel 2015 presso la sede del Consorzio di Tutela Vini Colli Euganei D.O.C. e del laboratorio enologico, nel centro del piccolo Comune di Vo’, cuore pulsante della viticoltura euganea. La scelta di Vo’ come location non è appunto casuale: la vite e la produzione di vino, sono connaturati con questa terra, ne hanno disegnato il paesaggio e forgiato l’anima e il carattere. Il museo rappresenta  un viaggio nella storia, dalla genesi dei Colli Euganei ai tempi odierni, e spiega il grande patrimonio che natura e uomo hanno saputo concretizzare con l’enologia. La chiave di lettura è la viticoltura, che disegna con le linee dritte dei suoi filari il territorio euganeo identificando le zone doc e docg. Qui, ad ogni vendemmia, vignaioli esperti producono vini noti e apprezzati fin da qualche decina di secoli. Rosso, di uve merlot, cabernet carmenere ma anche qualche segreta bottiglia di barbera o di gatta o pattaresca, o vino bianco, di uve pinot bianco, chardonnay,  moscato giallo, serprina, pinella o antica pedevenda. Madre, così pare, di tutto l’uvaggio prosecco che in era moderna ha conquistato l’intero Paese e gran parte dei mercati internazionali, arrivando a insidiare le bollicine di Francia.

Il Muvi, Museo del Vino Colli Euganei a Vo’ Euganeo propone un accattivante percorso didascalico riccamente illustrato grazie a pannelli che ne costituiscono la vera ossatura. All’ingresso suggestioni vulcaniche di esplosioni sottomarine catturano il visitatore, comunicando una delle caratteristiche principali del terroir che si va raccontando. Lungo il percorso si incontrano i popoli che hanno abitato queste terre, e che hanno contribuito, chi all’introduzione, chi alla diffusione della vite. Dai Venetici, ai Romani, fino ad arrivare ai giorni nostri, si scopre quali e quanti vitigni sono approdati sugli Euganei. Al piano terra si torna al presente, si scoprono i Colli Euganei di oggi, un territorio unico tutto da scoprire. La visita termina nella “Sala emozionale”, dove il protagonista è il vino e le infinite sensazioni che ci trasmette. Grazie al Muvi di Vo’ il visitatore può scoprire che il sole, da queste parti e lungo i continui saliscendi o le piccole vallate formate dalle gibbosità Euganee, non funziona in misura uguale per tutti. O meglio, non per tutti i vigneti di una stessa azienda che abbia i suoi filari lungo i diversi versanti di uno dei tanti colli Euganei in cui insiste la Doc e la Docg euganea dei vini prodotti. Le ore di assolazione infatti variano dalle 2600 per i pendii a sud alle 700 nella valli a nord e più strette, come sanno bene i vignaioli euganei che nei secoli hanno imparato come, oltre al sole, sono ben diversi gli uni dall’altro anche i singolo metro di sottosuolo di terreno su cui hanno messo a dimora le vigne. Terre anticamente governate da esplosioni vulcaniche tali da stravolgere e ridisegnare ad ogni sussulto magmatico la linea orografica pianeggiante della pianura tutt’intorno a questa sorta di arcipelago collinare che ha preso il nome di Colli Euganei.

Info
Piazzetta Martiri 10, Vo’ Euganeo (PD)
Tel +39 049 5212107
Fax +39 049 8914813
segreteria@collieuganeidoc.com

  Article added to favorites