Duomo di San Pietro a Montegrotto Terme

Montegrotto Terme

Duomo di San Pietro a Montegrotto

Il Duomo di San Pietro a Montegrotto Terme, intitolato ai Santi Pietro ed Eliseo, si erge imponente con la sua mole sopra il Colle di San Pietro Montagnon (o Colle Montagnone, che faceva parte della “prebenda”, cioè del beneficio ecclesiastico), al centro della cittadina termale. Fu costruito a metà del Novecento (1944-1949), a sostituzione dei resti di un vasto edificio romano, quando l’antica chiesa parrocchiale (oggi Oratorio della Madonna Nera), era divenuta insufficiente per accogliere la crescente popolazione e i turisti in visita per le cure termali. Il Colle Montagnone, che allora presentava un vasto e rigoglioso vitigno, fu spianato grazie all’aiuto di molti sampietrini e i lavori continuarono anche sotto i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale. Tra i vari progetti presentati, fu scelto quello dei professori Galliano (pittore che già aveva affrescato Villa Bugia ad Abano Terme) ed Armando Migliolaro, a tre navate in stile romanico-gotico modernizzato. La Chiesa fu consacrata nel 1963.

All’interno del Duomo di San Pietro a Montegrotto Terme tutti gli affreschi sono opera dell’artista locale Armando Migliolaro (1915-1999). Nell’abside, le tre grandi scene della storia di San Pietro (primato di San Pietro, pentimento dell’Apostolo dopo il triplice rinnegamento, consegna delle chiavi). Nella cupola, o per meglio dire “cupolone”, il dogma dell’Immacolata. Nel fondo, l’Annunciazione. Agli altari laterali, Maria, salute degli infermi, e Sant’Antonio, annunciatore della Parola. A fianco degli altari laterali, la Deposizione e la Resurrezione. Galliano Migliolaro, fratello e primo maestro di Armando, ha realizzato gli affreschi delle due lunette sovrastanti i portali ad est e a nord, raffiguranti Eliseo profeta e San Mauro abate. L’Altare Maggiore con il grande Crocifisso è opera dello scultore padovano Luigi Strazzabosco (1895-1980). Il paliotto dell’Altare è in pietra d’Istria e rappresenta la Pentecoste; sul dossale in marmo ci sono sette formelle in rame sbalzato che ricordano i 7 Sacramenti. La Via Crucis presso l’Altare della Madonna è opera in legno di Augusto Murer (1922-1985). L’altare di Sant’Antonio è invece opera dei fratelli Milani, mentre i 14 quadri raffiguranti i momenti più significativi della vita del Santo sono di Alberto Verza, autore anche del disegno delle formelle delle porte in rame sbalzato eseguite da Sandro Balbo, anch’egli artista locale. Infine, sono del 1990 la balaustra della facciata, il portale e la grande statua di San Pietro, opera dello scultore Menegazzo.

Info
Viale Stazione 11, Montegrotto Terme (PD)
Tel +39 049 793436
info@pietroapostolo.it
www.pietroapostolo.it

  Article added to favorites