Duomo di San Michele Arcangelo a Candiana

Candiana

Duomo di San Michele Arcangelo a Candiana

Il Duomo di San Michele Arcangelo a Candiana nasce con la fondazione di un monastero cluniacense nel 1097. Il monastero diventa abbazia e passa ai Canonici Regolari di San Salvatore nel 1462; la fabbrica attuale è quella costruita fra il 1491 e il 1502 ed è attribuita a Lorenzo da Bologna. Il monastero viene, infine, soppresso nel 1783. Il Duomo di San Michele Arcangelo è anche conosciuto con l’appellativo di Cattedrale di campagna attribuitogli dall’allora cardinale Agostini, vescovo di Padova. Recentemente si è conclusa la prima fase dei lavori di restauro resisi necessari in seguito agli ingenti danni provocati da un incendio scoppiato nel 2003.

La facciata del Duomo di San Michele Arcangelo a Candiana è una chiara citazione palladina. Altra caratteristica del Palladio è il ricorso delle statue acroteriali, sopra il timpano. Il campanile ha una struttura molto elaborata ed originale. All’interno la chiesa è a navata unica con sei altari laterali. L’interno impressiona per l’impatto scenografico dei decori: gli affreschi sono opera di Girolamo Mengozzi Colonna e di Giovanni Maria Morlaiter, mentre le sculture sono di Giovanni Bonazza.

Info
Piazza Rubin De Cervin 3, Candiana (PD)
Tel +39 049 5349613

  Article added to favorites