Basilica di Santa Maria del Carmine a Padova

Padova

Basilica di Santa Maria del Carmine a Padova

La Basilica di Santa Maria del Carmine a Padova è chiamata popolarmente “i Carmini”, dal nome dell’ordine monastico che si insediò a Padova verso la fine del XIII secolo. È un luogo d’arte e di devozione popolare, con la bellissima Scoletta rinascimentale interamente affrescata. La prima chiesa, la più antica di cui si ha notizia, fu edificata nel 1212, assieme ad un convento di monache. La consacrazione di una nuova chiesa dedicata a Santa Maria del Carmine avvenne nel 1446, ma venne distrutta nel 1491 in seguito a una forte nevicata e a un terremoto che fecero crollare la copertura di legno. La costruzione, sulla struttura preesistente del Trecento, iniziò nel 1494, ma nel 1696 un nuovo terremoto fece crollare la volta cinquecentesca della navata e nel 1800 un incendio distrusse la cupola che fu successivamente riparata nel 1830 e riedificata in seguito, più volte, fino al rifacimento in rame della calotta esterna nel 1931-32.

La settecentesca facciata della Basilica del Carmine progettata da Giovanni Gloria, presenta un portale ornato da un timpano e da tre statue realizzate nel 1736 dal Bonazza. I battenti della porta maggiore di legno, la più antica di Padova (1412), sono decorati con formelle quadrate, contenenti una foglia di acanto. Il maestoso interno ad un’unica navata, con alta cupola, è scandito alle pareti dalle sei cappelle della chiesa. Sull’altare maggiore, affiancata da due angeli dello scultore padovano Rinaldo Rinaldi, si trova la Madonna con il Bambino, detta Madonna dei Lumini, affresco di Stefano dall’Arzere, che fu qui trasportata dalla Casa Selvazzi, come voto dei padovani per implorare la fine della peste. Ancora oggi la festività della Madonna dei Lumini è cara alla devozione dei padovani. In una sala attigua alla basilica ha ritrovato collocazione anche il restaurato Cristo Deposto in cartapesta, oggetto di preghiera e soggetto centrale di processioni pasquali fin dal XV secolo.

Accanto alla Basilica di Santa Maria del Carmine a Padova, troviamo la Scoletta del Carmine, dove sono conservati importanti esempi di arte rinascimentale. Edificata nel XIV secolo, come sede dell’omonima confraternita, è decorata da un importante ciclo di affreschi del XVI secolo, rappresentanti storie di Cristo e di Maria. Gli affreschi sono opera di Girolamo Tessari, detto dal Santo, Giulio e Domenico Campagnola, Stefano dall’Arzere e collaboratori.

Info
Piazza Petrarca 1, Padova
Tel +39 049 8760422
carminepd@gmail.com
www.carminepd.it

  Article added to favorites