Maraschino

Liquore dei Colli Euganei dal lontano 1821.

Maraschino

Camera di Commercio

Il liquore Maraschino viene ricavato dalla ciliegia marasca, un frutto sorprendente e molto salutare che si sviluppa molto bene nella zona dei Colli Euganei oltre che nelle coste dell’Istria. Era rinomato e gradito già nei secoli XVII e XVIII particolarmente alla Corte inglese che, su esplicita richiesta di Re Giorgio IV, inviava la propria flotta da guerra per acquistare le casse di questo liquore a Zara in Dalmazia. Anche Napoleone Bonaparte e i suoi generali brindavano con il Maraschino per celebrare le loro conquiste militari. In provincia di Padova, a Torreglia, è situata la storica azienda Luxardo che produce il Maraschino dal lontano 1821.

Il Maraschino è un liquore d’aspetto trasparente, con una gradazione alcolica di 32°, un gusto marcato di marasche e un gusto dolce e deciso. Viene prodotto dall’infusione alcolica e dalla seguente distillazione delle ciliegie marasche. Il frutto viene colto all’inizio dell’estate ed è sottoposto ad una pigiatura leggera che provoca la separazione delle varie parti del frutto. Dopo una appropriata infusione alcolica in botti di legno poroso, si procede alla distillazione a vapore attraverso alambicchi di rame con rimozione della testa e della coda. Viene usato solamente il “cuore”, il distillato di Maraschino, che viene fatto invecchiare in tini di frassino. Infine avviene la trasformazione in liquore, con aggiunta di una sciroppo di acqua e zucchero raffinato, che viene collocato nelle tipiche bottiglie impagliate a mano.

Il Maraschino si può bere puro oppure miscelato; è un liquore presente in molti cocktail internazionali, ideale per accompagnare macedonie di frutta, arance, fragole, ananas e lamponi. Inoltre è un ingrediente usatissimo in pasticceria. Il prodotto è reperibile presso la piccola distribuzione nella maggior parte del territorio regionale.

  Article added to favorites