Treviso

Le terre del Prosecco.

Treviso

Treviso e la sua provincia sono l’ideale approdo di chi vuole godersi un’escursione ricca di sapori per il palato in un elegante contesto storico-architettonico: opere d’arte, bellezze naturali, ma anche prodotti enogastronomici, come il Radicchio, e la produzione vinicola apprezzata in tutto il mondo, in particolare il Prosecco di Valdobbiadene e Conegliano e la sua versione più pregiata: il Cartizze.

La città di Treviso è percorsa da una miriade di corsi d’acqua che nascono da bolle di risorgive e si gettano nel Sile, il suo fiume, e che appaiono e scompaiono dentro il tessuto urbano, del quale costituiscono l’inconfondibile elemento paesaggistico. Treviso è circondata dalle Mura cinquecentesche, progettate dal veronese Fra’ Giocondo e realizzate da Bartolomeo d’Alviano. Treviso vanta un numero notevolissimo di antichi edifici dalle facciate affrescate, che formano un continuum decorativo inimitabile, un ciclo di affreschi a cielo aperto. Affascinante nel suo complesso, più che nei singoli monumenti, la città presenta, comunque, una molteplicità di luoghi urbani irripetibili. Camminando per il centro, si notano edifici che riflettono nell’acqua le facciate dipinte; li circondano piante e salici che lasciano cadere le fronde sulle rive accoglienti. Numerosi sono pure i portici che costeggiano i canali. In quest’atmosfera di magica armonia, quasi veneziana, la quiete, specie di notte, è interrotta solo dal gorgogliare dell’acqua, e dal movimento di vecchie ruote di molino. Nella Piazza dei Signori, una successione di antichi palazzi comunali crea un solenne ed armonico insieme di vago sapore medievale. Sulla piazza e nelle immediate vicinanze, spiccano il Palazzo del Podestà o del Governo con la Torre Civica, il Palazzo dei Trecento, la Loggia dei Cavalieri, la chiesa di San Nicolò. Presso i palazzi comunali, s’alza quello del Monte di Pietà, con la stupenda Cappella dei Rettori, e le chiese unite di Santa Lucia e San Vito, ricche di affreschi, di tele e di sculture. Treviso è città d’arte, celebre per i suoi affreschi. Non solo quelli delle facciate delle sue dimore medievali, ricchi di motivi geometrici, finte tappezzerie, scene mitologiche, ma anche quelli conservati in edifici sacri e civili.

  Article added to favorites