Area Archeologica del Monte Orbieso a Galzignano Terme

Ritrovamenti archeologici a Galzignano Terme: l'antico villaggio.

Area Archeologica del Monte Orbieso a Galzignano Terme

Nell’Area Archeologica del Monte Orbieso a Galzignano Terme, ad una quota di oltre 300 metri, poco sotto la vetta, aveva sede un abitato protostorico d’altura, l’unico noto nel comparto orientale dei Colli Euganei. Tra la metà del XIV e la fine del XII secolo a.C. (età del Bronzo Recente) vi sorse un villaggio che ne sfruttava sia le potenzialità economiche che quelle fisiografiche; da qui era infatti possibile controllare sia la piana di Galzignano Terme e l’intera area termale, che si estendono ad est dell’altura, sia una serie di dolci pendii posti a sud-ovest, tra i più adatti della zona per l’agricoltura e l’allevamento. A puri fattori strategici e politico-militari va riferita invece la più ridotta rioccupazione del colle tra il VIII – VII secolo a. C. (età del Ferro). In questi secoli Este e Padova stavano fissando quei confini territoriali che, ancora in età romana, passavano per Galzignano. In tale contesto, il Monte Orbieso svolgeva la funzione di controllo su uno dei valichi più agevoli per il transito dal lato orientale dei colli, storicamente di pertinenza patavina, a quello occidentale, di pertinenza atestina.

Info
info@aquaepatavinae.it
www.aquaepatavinae.it

  Article added to favorites