Sulle tracce dei Sartori

  1. Home
  2. /
  3. Sulle tracce dei Sartori
Prosegue con grande successo il programma culturale Sulle Tracce dei Sartori. All’attività artistica che il Centro Maschere e Strutture Gestuali organizza da anni, si è  aggiunta in zona pedonale, un’installazione artistica con 33 pannelli,  in italiano e in… Read More

Prosegue con grande successo il programma culturale Sulle Tracce
dei Sartori.

All’attività artistica che il Centro Maschere e Strutture
Gestuali organizza da anni, si è  aggiunta in zona pedonale, un’installazione artistica con 33 pannelli,
 in italiano e in inglese, che forma la Via Poetica  apportando, con
parole e disegni, una nuova conoscenza dei due Maestri. Le loro opere
trovano posto nel passato, nel presente e nel futuro perché penetrano i segreti
delle materie e dei valori umani.

Abano  è ricca delle loro opere  e il percorso si
sviluppa tra strutture pubbliche e private dove le stesse  verranno
approfondite durante la visita guidata.

Solo su appuntamento,  il venerdì mattina e la domenica pomeriggio sarà possibile
seguire le tracce dei Sartori in un percorso attraverso la città e all’interno
di alcuni hotel e caffè altrimenti preclusi ai non ospiti.   

Questo percorso termina  al Museo Internazionale della
Maschera Amleto e Donato Sartori con sede a Villa Trevisan Savioli di proprietà
comunale, dove a piano terra è allestita la mostra Sartori-Strehler
che punta a mettere in luce la lunga collaborazione tra i Sartori, le cui
maschere teatrali furono interpretate e insostituibili già dai primordi (1948)
ed il Piccolo Teatro di Milano di cui il grande regista Giorgio Strehler fu
anima per molti anni. Oltre alle maschere per la Commedia dell’Arte sono
esposti studi e disegni dei Sartori corredati da documentazione storica
fotografica.

I due piani del Museo sono invece
riservate alla creatività Sartori ed è stupefacente ritrovare nel cuoio
caratteristiche così umane che fanno della maschera un secondo volto.