Ritrovamenti archeologici ad Arquà Petrarca: l'antico villaggio protostorico in località Le Contarine.

Area Archeologica della Località Le Contarine ad Arquà Petrarca

  1. Home
  2. /
  3. Parchi e Aree Naturali
  4. /
  5. Area Archeologica della Località Le Contarine ad Arquà Petrarca
L'Area Archeologica della Località Le Contarine ad Arquà Petrarca, durante la Seconda Guerra Mondiale e nell'immediato dopoguerra, portò alla luce un antico villaggio protostorico. Read More
Area Archeologica della Località Le Contarine ad Arquà Petrarca

L’Area Archeologica della Località Le Contarine ad Arquà Petrarca, circondata dai Monti Bignago, Ricco e Cecilia, si trova in una basse valle molto umida e, se non drenata artificialmente, acquitrinosa. A ciclici episodi di ristagno idrico si deve infatti l’origine di spessi depositi di torba, materia di origine vegetale un tempo impiegata anche come combustibile povero a surrogato del carbon fossile. Proprio in questo contesto, durante la Seconda Guerra Mondiale e nell’immediato dopoguerra (1944-1948), l’estrazione massiccia della torba permise di portare alla luce le tracce di antichi villaggi tra cui un villaggio protostorico e alcuni frammenti di oggetti inquadrabili nel II millennio a.C. (età del Bronzo) e tra X e IX secolo a.C. (età del Ferro). Furono rinvenuti in una piccola cava, in due distinti strati torbosi: lo strato più profondo restituì pochi reperti generici, quello superiore molti frammenti fittili. Uno dei due strati di torba aveva preservato anche i resti di una struttura in legno: pali verticali e una bonifica basale formata da travi e tavole incrociati e sovrapposti.

Info
[email protected]
www.aquaepatavinae.it

Articoli Correlati